Edit concept Question Editor Create issue ticket

Diabete mellito


Presentazione

Ictus
  • Il diabete di tipo 2 può dare complicanze a livello di diversi organi e possono risultare invalidanti se non addirittura mortali: malattie cardiovascolari quali angina, infarto, ictus, arteriosclerosi a livello delle arterie delle gambe; malattie oculari[paginemediche.it]
  • Caratteristico del DM di tipo 2, si osserva per lo più in pazienti anziani, nei quali la condizione diabetica è aggravata da eventi ricorrenti (per es. infezioni o ictus cerebrale) e con una alterata capacità di bere così da rendere impossibile il compenso[it.wikipedia.org]
Neuropatia periferica
  • È stato quindi dimostrato che i disturbi del sonno sembrano interessare le persone che soffrono del maggior numero di complicanze tipiche del diabete, come la neuropatia periferica (dolore alle gambe) o la nicturia (bisogno di alzarsi per fare pipì).[paginemediche.it]
Poliuria
  • Viene menzionata la poliuria come sintomo principale ed associata ad acqua che scorre, da cui il nome di diabete.[paginemediche.it]
  • Polidipsia (secondaria alla poliuria), Polifagia paradossa (il paziente mangia molto ma dimagrisce), spesso il sintomo di esordio è costituito dalla chetoacidosi diabetica, presente soprattutto nella forma di tipo 1; Perdita di peso Nausea Vomito Senso[it.wikipedia.org]
Nicturia
  • È stato quindi dimostrato che i disturbi del sonno sembrano interessare le persone che soffrono del maggior numero di complicanze tipiche del diabete, come la neuropatia periferica (dolore alle gambe) o la nicturia (bisogno di alzarsi per fare pipì).[paginemediche.it]
Prurito
  • Astenia Cefalea Parestesie Ulcere cutanee Necrobiosis lipodica diabeticorum Acantosi nigricans Xerodermia Prurito Xantelasmi e Xantomi Disfunzione erettile Ipogonadismo La prima classificazione prevedeva una distinzione sulla base dell'età distinguendosi[it.wikipedia.org]
Xantelasma
  • Astenia Cefalea Parestesie Ulcere cutanee Necrobiosis lipodica diabeticorum Acantosi nigricans Xerodermia Prurito Xantelasmi e Xantomi Disfunzione erettile Ipogonadismo La prima classificazione prevedeva una distinzione sulla base dell'età distinguendosi[it.wikipedia.org]
Fatica
  • Fatica e debolezza. L’organismo non può utilizzare il glucosio come fonte di energia. Eccesiva sete, scientificamente definita polidipsia. Quando l’organismo rileva un eccesso di zuccheri produce grande quantità di urina per smaltirlo.[paginemediche.it]
  • Polidipsia (secondaria alla poliuria), Polifagia paradossa (il paziente mangia molto ma dimagrisce), spesso il sintomo di esordio è costituito dalla chetoacidosi diabetica, presente soprattutto nella forma di tipo 1; Perdita di peso Nausea Vomito Senso di fatica[it.wikipedia.org]
Perdita di peso
  • In affiancamento ai farmaci è possibile ottenere risultati rilevanti con la perdita di peso e con l’esercizio fisico.[paginemediche.it]
  • […] di peso Nausea Vomito Senso di fatica, irritabilità.[it.wikipedia.org]
Polidipsia
  • Unito alla polidipsia è uno dei sintomi più comuni dei diabetici non in cura. Polidipsia: aumento dello stimolo della sete. Chi ne soffre ingerisce grandi quantità di liquido, solitamente acqua, senza riuscire a dissetarsi.[paginemediche.it]
  • […] è l'unico esame per comprendere il suo manifestarsi che può essere lento o rapido. neuropatia diabetica, affligge il sistema nervoso periferico in diverse forme. edema maculare Fra i sintomi e i segni si riscontrano: Iperglicemia Dispepsia Poliuria Polidipsia[it.wikipedia.org]
Diarrea
  • […] come retinopatia diabetica, cataratta e glaucoma; neuropatia, con danni a carico dei nervi che si manifesta con formicolii, bruciore, riduzione della sensibilità alle dita dei piedi estesa poi a tutto il piede e alla gamba; possono inoltre comparire diarrea[paginemediche.it]
Stipsi
  • […] retinopatia diabetica, cataratta e glaucoma; neuropatia, con danni a carico dei nervi che si manifesta con formicolii, bruciore, riduzione della sensibilità alle dita dei piedi estesa poi a tutto il piede e alla gamba; possono inoltre comparire diarrea o stipsi[paginemediche.it]
Dolore addominale

Check-up

Ipercolesterolemia
  • È aumentato nella malattia da accumulo di esteri del colesterolo, ipercolesterolemia poligenica, iperlipemia familiare multipla, ipotiroidismo, sindorme nefrosica, disglobulinemia, ittero colestatico, malattia di Cushing, diabete mellito, porfiria acuta[paginemediche.it]

Trattamento

  • Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l'assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista[pro.paginemediche.it]

Eziologia

  • Il diabete di tipo 2 ha una eziologia multifattoriale, in quanto è causato dal concorso di più fattori, sia genetici che ambientali.[it.wikipedia.org]

Fisiopatologia

  • Fisiopatologia, clinica e terapia., Piccin, 1991, ISBN 978-88-299-0915-5. D. Andreani, G. Menzinger, G. Menzinger, Trattato di diagnostica funzionale endocrinologica, Piccin, 1984, ISBN 978-88-299-0196-8. Jameson J.[it.wikipedia.org]

Prevenzione

  • Prevenzione Per i ricercatori ed esperti dell'Oms non ci sono dubbi: la prevenzione passa innanzitutto da una corretta alimentazione e da una costante attività fisica.[paginemediche.it]
  • […] e approntando i necessari trattamenti) e la prevenzione terziaria (riabilitazione visiva).[iapb.it]
  • (EN) OMS: Dieta, alimentazione e prevenzione di malattie croniche (fra cui il diabete), su who.int.[it.wikipedia.org]

Fai una domanda

5000 Caratteri rimasti Formatta il testo utilizzando: # Intestazione, **grassetto**, _italico _. Il codice HTML non è permesso.
Pubblicando questa domanda accetti i Termini e il Trattamento dei dati personali.
• Usa un titolo preciso per la tua domanda.
• Fai una domanda specifica e fornisci età, sesso, sintomi, tipo e durata del trattamento.
• Rispetta la tua privacy qella e di altre persone, non pubblicare mai nomi completi o informazioni di contatto.
• Le domande inappropriate verranno eliminate.
• In casi urgenti contattare un medico, visitare un ospedale o chiamare un servizio di emergenza!