Edit concept Question Editor Create issue ticket

Deficit ereditaria di antitrombina III

Carenza ereditaria di antitrombina III


Presentazione

  • La presentazione clinica è variabile; la trombosi portale acuta può manifestarsi con addominalgie, infarto intestinale acuto, ascite, peggioramento della funzionalità epatica e sanguinamento gastrointestinale, ma molto frequentemente si sviluppa in modo[accademia-lancisiana.it]
  • […] i vari meccanismi locali attraverso i quali il trofoblasto riesce ad evitare l’attacco da parte del sistema immunitario materno, un posto di rilievo spetta alla particolare configurazione delle molecole HLA espresse sulla superficie, coinvolte nella presentazione[sidr.it]
Tosse
  • Sintomi di trombosi venosa o arteriosa possono comprendere: dolore e/o gonfiore ad una gamba; improvviso forte dolore al petto, che si irradi o meno al braccio sinistro; improvvisa mancanza di respiro; tosse che inizia improvvisamente; mal di testa inusuale[vitadidonna.it]
Dispnea
  • Tutte le seguenti caratteristiche sono compatibili con la diagnosi di stenosi mitralica tranne: A) sdoppiamento del II tono con rinforzo componente polmonare B) schiocco d'apertura C) rombo diastolico D) quadro di ventricolo sinstro da sforzo all'ECG E) dispnea[tastoeffeuno.it]
  • […] angioedema, sensazione di bruciore e di puntura nel sito dell’iniezione, brividi, vampate, orticaria generalizzata, cefalea, orticaria, ipotensione, letargia, nausea, sensazione di stanchezza, tachicardia, senso di costrizione toracica, formicolio, vomito, dispnea[edoc.com]
Dolore al petto
  • Sintomi di trombosi venosa o arteriosa possono comprendere: dolore e/o gonfiore ad una gamba; improvviso forte dolore al petto, che si irradi o meno al braccio sinistro; improvvisa mancanza di respiro; tosse che inizia improvvisamente; mal di testa inusuale[vitadidonna.it]
Ipotensione
  • I pazienti devono essere informati dei segni precoci delle reazioni di ipersensibilità, quali pomfi, orticaria generalizzata, costrizione toracica, respiro sibilante, ipotensione e anafilassi.[farmaci.torrinomedica.it]
  • Raramente sono state osservate reazioni da ipersensibilità o di tipo allergico (che possono comprendere: angioedema, sensazione di bruciore e di puntura nel sito dell’iniezione, brividi, vampate, orticaria generalizzata, cefalea, orticaria, ipotensione[edoc.com]
Tachicardia
  • […] ipersensibilità o di tipo allergico (che possono comprendere: angioedema, sensazione di bruciore e di puntura nel sito dell’iniezione, brividi, vampate, orticaria generalizzata, cefalea, orticaria, ipotensione, letargia, nausea, sensazione di stanchezza, tachicardia[edoc.com]
Ictus
  • Valori alti di omocisteina nel sangue aumentano il rischio di: coronaropatia (che può portare tra l'altro a infarto cardiaco e sintomi di angina pectoris) ictus ischemico tromboembolia demenza senile ritardo o diminuzione dell'intelligenza nei bambini[redilab.it]
  • A seconda della sede in cui si manifesta, la formazione di trombi (trombosi) può produrre conseguenze diverse, particolarmente gravi quando i coaguli si localizzano a livello dei grossi vasi cardiaci ( infarto ), cerebrali ( ictus ) e polmonari ( embolia[my-personaltrainer.it]
Eritema
  • […] nodoso, eritema multiforme Patologie dell’apparato riproduttivo e della mammella Dolore al seno, tensione mammaria Ipertrofia mammaria Secrezioni vaginali, secrezioni mammarie Esami diagnostici Aumento di peso Perdita di peso 1 Viene riportato il termine[silhouettedonna.it]
Febbre
  • È una malattia da prioni A) adrenoleucodistrofia B) febbre familiare fatale C) Alzheimer D) Huntington E) Malattia di Giacobbi 153.[tastoeffeuno.it]
  • In rari casi è stata osservata febbre. Durante l’effettuazione dei primi studi clinici in pochi pazienti con gravi problemi di coagulazione intravascolare disseminata sono stati osservati fenomeni di vasodilatazione e diuresi.[edoc.com]
  • Malattie infiammatorie intestinali, patologie epatiche, traumi, ustioni, infarto del miocardio, artrite reumatoide, febbre reumatica.[utifar.it]
  • In rari casi è stata osservata febbre. – Durante l’effettuazione dei primi studi clinici in pochi pazienti con gravi problemi di coagulazione intravascolare disseminata sono stati osservati fenomeni di vasodilatazione e diuresi.[farmaci.torrinomedica.it]
Dolore
  • Sintomi di trombosi venosa o arteriosa possono comprendere: dolore e/o gonfiore ad una gamba; improvviso forte dolore al petto, che si irradi o meno al braccio sinistro; improvvisa mancanza di respiro; tosse che inizia improvvisamente; mal di testa inusuale[vitadidonna.it]
  • […] aortica non è vera: A) tipo I origina nell'aorta ascendente e coinvolgono arco e aorta discendente B) tipo II coinvolgono solo aorta ascendente C) tipo II originano nell'aorta discendente D) causa più comune è sindrome di Marfan E) sintomo più comune è dolore[tastoeffeuno.it]
Gonfiore
  • Sintomi di trombosi venosa o arteriosa possono comprendere: dolore e/o gonfiore ad una gamba; improvviso forte dolore al petto, che si irradi o meno al braccio sinistro; improvvisa mancanza di respiro; tosse che inizia improvvisamente; mal di testa inusuale[vitadidonna.it]

Trattamento

  • […] il trattamento endovenoso degli attacchi acuti di angioedema ereditario.[cslbehring.it]
  • […] e Triton X-100 (trattamento solvente/detergente).[medicinelab.net]
  • Il trattamento continua finché lo stato di coagulazione è normalizzato.[edoc.com]
  • Si deve raggiungere una attivita' dell'antitrombina III pari al 100% nella fase iniziale e si deve mantenere una attivita' superiore all'80% durante tutto il trattamento.[happyfarma.it]

Prognosi

  • In uno studio pubblicato nel 2005 è stata valutata la prognosi della PVT in pazienti in attesa di trapianto e l’utilità della terapia anticoagulante in tale popolazione.[accademia-lancisiana.it]

Eziologia

  • Le principali cause di cirrosi sono virale ed alcolica, ma un numero non irrilevante di casi presenta un’altra eziologia.[accademia-lancisiana.it]
  • Non vi è consenso sul possibile ruolo di queste condizioni nella eziologia della trombosi venosa.[vitadidonna.it]
  • Non vi è consenso sul possibile ruolo di queste condizioni nell’eziologia della tromboembolia venosa.[silhouettedonna.it]

Epidemiologia

  • Definizione ed epidemiologia L’aborto, la più comune complicanza della gravidanza, si definisce come l’interruzione spontanea della gravidanza entro le 24 settimane di gestazione.[sidr.it]
Distribuzione tra sessi
Distribuzione per età

Fisiopatologia

  • Attività di ricerca: - Diagnostica e fisiopatologia delle anemie emolitiche ereditarie legate a difetti intrinseci dei globuli rossi mediante lo studio dei fattori genetici, molecolari e biochimici che sono alla base di deficit di G6PD, sferocitosi ereditaria[old.iss.it]

Prevenzione

  • Se qualcuno si chiedesse se paradossalmente la stessa profilassi fosse invece efficace nella prevenzione degli aborti ricorrenti in donne senza trombofilia, la risposta che arriva da uno studio randomizzato controllato condotto in 258 donne con almeno[anticoagulazione.it]
  • A scopo profilattico per la prevenzione di trom-bosi e di embolia polmonare a seguito di intervento chirurgico, parto e post-parto.[medicinelab.net]
  • Dal punto di vista terapeutico, un discorso a parte, sia in termini di prevenzione primaria che secondaria, va fatto quando viene diagnosticata l’iperomocisteinemia.Un adeguato apporto vitaminico giornaliero può determinare una diminuzione dei livelli[gatjc.com]
  • -Prevenzione della progressione della trombosi venosa profonda e del tromboembolismo in associazione ad eparina come indicato.[edoc.com]

Fai una domanda

5000 Caratteri rimasti Formatta il testo utilizzando: # Intestazione, **grassetto**, _italico _. Il codice HTML non è permesso.
Pubblicando questa domanda accetti i Termini e il Trattamento dei dati personali.
• Usa un titolo preciso per la tua domanda.
• Fai una domanda specifica e fornisci età, sesso, sintomi, tipo e durata del trattamento.
• Rispetta la tua privacy qella e di altre persone, non pubblicare mai nomi completi o informazioni di contatto.
• Le domande inappropriate verranno eliminate.
• In casi urgenti contattare un medico, visitare un ospedale o chiamare un servizio di emergenza!